Ue/razzismo: Toia,PD : “ Dal giornale Libero doppio razzismo contro Cecile Kyenge”

By | luglio 14, 2016

Ue/razzismo: Toia,PD : “ Dal giornale Libero doppio razzismo contro Cecile Kyenge”

“Il quotidiano Libero da molti giorni ha iniziato una campagna aggressiva e di stampo razzista contro la nostra collega europarlamentare del Pd, Cecile Kyenge.” Così inizia una dura dichiarazione di Patrizia Toia, capodelegazione PD al parlamento europeo.
“Hanno cominciato il 9 Luglio-continua l’europarlamentare democratica-con ben due articoli, uno dei quali del Direttore Vittorio Feltri, sobriamente titolato:” Se l’Italia é razzista la Kyenge é cinese”. Il 10 di Luglio ci si mette anche l’eurodeputata di Forza Italia Elisabetta Gardini. Il titolo? : “Per pietà fermate la Kyenge”. Abbiamo chiesto ospitalità al giornale per rispondere ma, naturalmente, la mia reazione non é mai stata pubblicata, nonostante le continue rassicurazioni da parte della redazione. Ma l’11 Luglio , ancora il direttore, torna sulla Kyenge. Titolo del suo pezzo? “ Nessuno ci chiami razzisti, tolleriamo perfino la Kyenge”. Il giorno dopo, il 12, Libero supera se stesso, definendo l’assassino del giovane Emmanuel a Fermo “una vittima di malagiustizia”. Infine, ieri 13 Luglio, un altro articolone dedicato a Cecile Kyenge titolato: “La ministra che esiste soltanto perché é nera”.
“Non ci vuole molto- conclude Patrizia Toia- a capire che siamo di fronte a una campagna di Libero, dall’inequivocabile odore di razzismo. Anzi di doppio razzismo: si scagliano contro la Kyenge in quanto nera e in quanto donna.
Non mi interessa sapere se e quando l’ordine dei giornalisti intenderà prendere provvedimenti. Nella mia vita ho sempre rispettato l’autonomia degli ordini professionali ed intendo continuare a farlo. Intendo però denunciare pubblicamente l’aggressione ingiustificata ad una donna come la Kyenge, che ha sempre fatto il suo dovere per il bene della Repubblica, cercando di portare sempre un soffio di civiltà e di razionalità su questioni drammatiche, quali quelle dell’accoglienza dei rifugiati in Italia ed in Europa. Spero che anche i lettori di Libero respingano questo modo volgare di fare giornalismo.”

Source: Eurodeputati PD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *