Scuola: M5S, governo immobile su introduzione pedagogista in aula (01-08-2016)

By | agosto 1, 2016

Scuola: M5S, governo immobile su introduzione pedagogista in aula (01-08-2016)
educatrice_asilo_nido_bl-768x400.jpg

Roma, 1 ago – “Nelle scuole italiane manca la figura del pedagogista e dell’educatore, figure fondamentali per il supporto agli insegnanti, per la consulenza pedagogica alle famiglie e il sostegno agli studenti. Abbiamo sollecitato il governo a prevedere un piano straordinario di assunzione per queste figure, con laurea in Pedagogia o Scienze dell’educazione, e abbiamo constatato la totale mancanza di sensibilità rispetto a questa esigenza”. Lo affermano i parlamentari delle Commissioni Cultura di Camera e Senato in merito alla risposta fornita dal governo all’interrogazione a prima firma della senatrice Enza Blundo.

“Il governo ci ha praticamente risposto che la funzione pedagogica può rimanere in capo agli insegnanti – continuano -, disconoscendo così la funziona delicatissima e specifica che svolgono educatori e padagogisti, che hanno le competenze adatte per individuare meglio le difficoltà scolastiche dei ragazzi, evitando una eccessiva medicalizzazione, e che non può sovrapporsi a quella degli insegnanti”.

“Ricordiamo inoltre che proprio il governo, attraverso un ordine del giorno al disegno di legge per il contrasto al cyber-bullismo, si era impegnato a prevedere la possibilità di garantire all’interno dei poli e dei plessi scolastici una figura di riferimento destinata a fronteggiare situazioni di bullismo, cyberbullismo e disagio giovanile, impegno oggi totalmente disatteso. A fronte dell’immobilismo del governo, il M5S presenterà un suo disegno di legge per colmare questa lacuna inaccettabile” concludono.


!function(d,s,id){var js,fjs=d.getElementsByTagName(s)[0],p=/^http:/.test(d.location)?’http’:’https’;if(!d.getElementById(id)){js=d.createElement(s);js.id=id;js.src=p+’://platform.twitter.com/widgets.js’;fjs.parentNode.insertBefore(js,fjs);}}(document, ‘script’, ‘twitter-wjs’);
Source: Movimento5stelle – parlamento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *