Il dl Enti locali è legge: un aiuro concreto ai nostri territori

By | agosto 2, 2016

Il dl Enti locali è legge: un aiuro concreto ai nostri territori
entilocali

L’Aula del Senato dà il via libera definitivo al decreto Enti locali, che diventa legge.  Con 165 voti a favore, 96 contrari e nessun astenuto Palazzo Madama ha votato la fiducia posta dal governo sul provvedimento.

“Il gruppo del Pd al Senato vota  con convinzione la fiducia a un decreto che contiene molte misure positive per gli enti territoriali, per le attività e le imprese di alcuni comparti produttivi, per il rafforzamento di alcuni servizi importanti della pubblica amministrazione e per i cittadini. E’ un provvedimento atteso il cui filo rosso è sostenere i Comuni, risolvere le emergenze e procedere nel processo di riforma degli enti territoriali intrapreso da questo governo e da questo Parlamento, verso la normale gestione delle finanze e dei bilanci e un nuovo Testo unico degli enti locali”. Lo dice il senatore Giorgio Santini, capogruppo del Pd nella Commissione Bilancio, che ha svolto la dichiarazione di voto in Aula per i democratici.

“Oggi – dice Santini – approviamo in via definitiva un decreto migliorato dal Parlamento. Molte le misure per migliore le condizioni dei Comuni: innovazioni sul Fondo di solidarietà comunale; risorse per i Comuni e le zone colpite da calamità naturali; attenuazione delle sanzioni per il mancato rispetto del Patto di Stabilità interno; stanziamento per le Province di 148 milioni nel 2016, di cui 100 finalizzati alla manutenzione straordinaria delle strade e 48 destinati a finanziare le funzioni fondamentali; misure per gli enti in dissesto finanziario; allentamento del blocco del turn over nei Comuni fino a 10 mila abitanti. Il decreto contiene inoltre l’attesa disposizione che autorizza i Comuni a procedere a un piano straordinario di assunzioni per le scuole dell’infanzia e gli asili nido. Viene inoltre incrementata di 74,5 milioni di euro la dotazione regionale per il trasporto pubblico locale. A questo si aggiungono importanti disposizioni in tema di spesa sanitaria e farmaceutica, norme ambientali in materia di discariche e acque reflue urbane, misure sull’agricoltura e la tutela del patrimonio culturale, a cui si affiancano altre disposizioni di finalizzate a risolvere urgenze e le importanti misure riguardanti i comparti cerealicolo e lattiero-caseario”.

 

Per la relatrice del provvedimento, Magda Zanoni, “il Decreto Legge 113 del 24 giugno 2016 si inserisce in un più ampio percorso di normalizzazione del lavoro degli enti territoriali. Contiene disposizioni molto attese da enti e cittadini. Stiamo lavorando per un ritorno graduale alla normalità per la programmazione degli enti locali. C’è ancora molto da fare, ma il Decreto Legge Enti Locali che approviamo oggi in via definitiva dopo la discussione alla Camera, contiene provvedimenti di sostanza e di grande importanza per gli Enti Territoriali”.
“Nel loro insieme le misure contenute nel provvedimento – sottolinea Zanoni – hanno come obiettivo il superamento della situazione straordinaria apertasi durante il periodo di maggiore crisi economica e di finanza pubblica del nostro Paese, che ha visto gli enti territoriali dare un fondamentale contributo al risanamento e il ripristino delle normali condizioni di programmazione della propria attività. Il decreto-legge si inserisce nel più ampio quadro delle innovazioni sia strutturali sia congiunturali che riguardano gli enti locali in questi ultimi anni e che stanno progressivamente delineando un percorso di normalizzazione dell’attività. La conoscenza delle regole e la certezza delle risorse a disposizione consente agli enti locali di programmare la propria attività e di rispettare le regole stesse. E per noi è fondamentale, perché gli enti locali sono la nostra possibilità di arrivare a tutti i territori del nostro Stato”, conclude Zanoni.

Source: Partito Democratico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *