Guerini: “Faremo il nostro congresso assieme a milioni di cittadini”

By | marzo 8, 2017

Guerini: “Faremo il nostro congresso assieme a milioni di cittadini”
Foto di Silvio Garbini

«Dobbiamo impegnarci a fare un congresso che serva all’Italia». Lorenzo Guerini, già vicesegretario con Renzi, adesso guida la commissione che porterà i democratici fino al 30 aprile, giorno delle primarie per la scelta del segretario.

 

Che congresso si aspetta, o meglio si auspica, visto che le premesse già sembrano annunciare uno scontro senza esclusione di colpi sotto la cintura. Zànda s’è appellato ai tre candidati a non farsi troppo male e soprattutto a non farne al Pd. Un timore, mi pare, che fra i vostri iscritti e elettori condividono in tanti.

«Mi aspetto un congresso che parli all’Italia e agli italiani, che indichi il ruolo e il compito del Pd in una fase storica complessa e per molti aspetti inedita. L’Italia e l’Europa hanno di fronte sfide difficili e insieme entusiasmanti. Il Pd è oggettivamente centrale sia per il futuro dell’Italia sia per quello di un’ Europa che deve cambiare molto per essere in grado di stare nel mondo. Questo ci chiama a una responsabilità speciale. Sono certo che il contributo dei tre candidati andrà in questa direzione e svilupperà una bella e ampia discussione, con milioni di cittadini coinvolti, e che sarà molto utile per tutto il Paese. Se qualcuno invece deciderà di adottare uno stile e contenuti diversi, non farà un bel servizio al PD e credo nemmeno a se stesso».

 

Quanto potrà pesare l’inchiesta Consip sul clima interno del vostro dibattito congressuale?

«Penso e spero per nulla. Il nostro congresso si concentrerà sulle proposte dei candidati per l’Italia e per il partito, in merito alle quali i130 aprile il popolo del PD deciderà. Questo è l’oggetto del dibattito, non altro».

 

Però contro il ministro Lotti non ci sono solo le opposizioni con la mozione di sfiducia, ma anche i vostri ex compagni ora in Mdp chiedono a Gentiloni di sostituirlo eppure sono parte della maggioranza.

«Il ministro Lotti, mesi fa, ha chiesto immediatamente di essere ascoltato dai magistrati e ha chiarito pubblicamente la sua pòsizione. Trovo senza senso e puramente demagogico proporre una mozione di sfiducia, così come trovo gravemente strumentale usare indagini, peraltro vecchie di tre mesi, per fare battaglia politica. Noi, come Pd, quando ancora alcuni non avevano abbandonato il partito, non abbiamo chiesto le dimissioni ad esempio della sindaca Raggi a causa dei suoi avvisi di garanzia. Le abbiamo chiesto di occuparsi di Roma, visto che non lo sta facendo. Rimaniamo convinti che questo sia l’atteggiamento giusto. Forse altri hanno cambiato idea».

 

Il governo Gentiloni ha iniziato a “vedere” il febbraio 2018, scadenza naturale della legislatura. Il Pd ha abbandonato l’idea che all’Italia serva andare al voto prima, magari a settembre?

«Il Pd ha responsabilmente garantito la nascita del governo Gentiloni dopo le dimissioni di Matteo Renzi, e lo sostiene con forza e convinzione. Oggi l’Italia ha bisogno di un governo che lavori per affrontare i nodi più urgenti per la società italiana e il Pd è e sarà al suo fianco».

 

In questi 11 mesi rimanenti lei cosa metterebbe al primo posto dell’agenda di governo?

«Mi ritrovo totalmente nelle parole e nella prospettiva indicata in questi giorni dal presidente Gentiloni. Proseguire con decisione nel taglio delle tasse, soprattutto sul lavoro, in continuità con ilgoverno Renzí, e dare unaspinta ulteriore sul lato degli investimenti. C’è poi tutto il tema del rapporto con l’Europa e di una visione nuova dell’Unione che il governo sta portando avanti con sapiente decisione. L’appuntamento dell’anniversario dei Trattati di Roma sarà un passaggio importante e non solo celebrativo».

 

Renzi ha scelto il ticket col ministro Martina, lei c’è rimasto male?

«Come si dice in questi casi, la ringrazio della domanda… A parte le battute, non ho mai anteposto le persone al progetto politico: la scelta di Renzi è innanzitutto simbolica e dettata dalla opportunità di continuare a segnalare che la ragione per cui il Pd è nato, la sintesi dei riformismi che hanno fatto la storia migliore del dopoguerra italiano, è tuttora valida e necessaria per l’Italia. Ovviamente con uno sguardo rivolto al futuro e alla capacità di quelle culture di essere protagoniste di un tempo diverso e nuovo».

 

Ma il modello del Pd milanese e lombardo può essere un modello esportabile ?

«Conosco bene quel modello avendo lavorato per renderlo possibile e avendo dato il mio contributo, inizialmente più o meno in solitaria, alla elezione del segretario regionale e di quello metropolitano che sono in carica. La maggiore virtù di quel modello è aver capito che l’inclusione dei cittadini nei processi politici e decisionali è essenziale per il successo del progetto e per la sua capacità di dare soluzioni efficaci. Non è un modello esclusivo, altre importanti e positive esperienze contraddistinguono il Pd in giro per l’Italia. Dobbiamo saperle valorizzare e renderle patrimonio comune. Il nostro congresso è una straordinaria occasione per questo».

 

Nella loro mozione Renzi e Martina confermano le primarie aperte per la scelta del segretario e la corrispondenza fra segretario e candidato premien Mentre Orlando e Emiliano sono per una netta separazione di ruoli. Ma in un sistema che sarà molto probabilmente proporzionale e in cui il premier sarà frutto di una mediazione in Parlamento dopo il voto, non le sembra oramai un retaggio del passato, della fu vocazione maggioritaria, che il leader sia anche premier?

«Personalmente ritengo che la carta d’identità originaria del Pd sia un valore non solo per il nostro partito ma per l’intera politica italiana. Che il partito che ambisce a vincere le elezioni indichi nel proprio leader il candidato a diventare premier non solo mi pare naturale ma soprattutto trasparente verso gli elettori. A maggior ragione se scelto attraverso un processo di coinvolgimento dei cittadini come le primarie. D’altra parte è così in, tutte le democrazie mature, anche a prescindere dal sistema elettorale adottato».

 

Insomma, lei spera ancora che questo Parlamento possa partorire una legge elettorale maggioritaria?

«Vorrei ricordare che noi, in tempi non sospetti, ben prima della sentenza della Corte costituzionale, abbiamo avanzato la nostra proposta di legge elettorale, il Mattarellum, chiedendo a tutte le forze politiche di confrontarsi. La risposta è stata negativa. Oggi di fronte alla decisione della Consulta rilanciamo quella proposta, disposti a confrontarci con tutti. A partire da un punto centrale: la necessità di garantire ai cittadini la possibilità di decidere da chi essere governati, non solo da chi essere rappresentati. È un aspetto decisivo per l’Italia. Non vorrei che qualche interessata nostalgia per il proporzionale significhi ritornare deliberatamente a governi precari e instabili come è stato ín una lunga fase della vita politica della nostra Repubblica».

L’articolo Guerini: “Faremo il nostro congresso assieme a milioni di cittadini” proviene da Partito Democratico.

Source: Partito Democratico

25 thoughts on “Guerini: “Faremo il nostro congresso assieme a milioni di cittadini”

  1. dig this

    I just want to say I am just all new to weblog and absolutely liked this web blog. Very likely I’m want to bookmark your website . You amazingly come with incredible article content. Many thanks for sharing your webpage.

    Reply
  2. John Deere Service Manuals

    Pretty section of content. I just stumbled upon your weblog and in accession capital to assert that I acquire actually enjoyed account your blog posts. Anyway I will be subscribing to your augment and even I achievement you access consistently quickly.

    Reply
  3. Metroclick Touch Display

    MetroClick specializes in building completely interactive products like Photo Booth for rental or sale, Touch Screen Kiosks, Large Touch Screen Displays , Monitors, Digital Signages and experiences. With our own hardware production facility and in-house software development teams, we are able to achieve the highest level of customization and versatility for Photo Booths, Touch Screen Kiosks, Touch Screen Monitors and Digital Signage. Visit MetroClick at http://www.metroclick.com/ or , 121 Varick St, New York, NY 10013, +1 646-843-0888

    Reply
  4. Faytech Touch Screen PC

    Faytech North America is a touch screen Manufacturer of both monitors and pcs. They specialize in the design, development, manufacturing and marketing of Capacitive touch screen, Resistive touch screen, Industrial touch screen, IP65 touch screen, touchscreen monitors and integrated touchscreen PCs. Contact them at http://www.faytech.us, 121 Varick Street, New York, NY 10013, +1 646 205 3214

    Reply
  5. adult education

    Hey, you used to write wonderful, but the last several posts have been kinda boring¡K I miss your great writings. Past few posts are just a little out of track! come on!

    Reply
  6. internet marketing academy

    We are a group of volunteers and opening a new scheme in our community. Your site offered us with valuable info to work on. You have done a formidable job and our entire community will be thankful to you.

    Reply
  7. find love

    You can certainly see your skills in the paintings you write. The arena hopes for more passionate writers such as you who are not afraid to mention how they believe. All the time follow your heart.

    Reply
  8. designer dresses

    I am really impressed with your writing skills and also with the layout on your weblog. Is this a paid theme or did you modify it yourself? Either way keep up the nice quality writing, it is rare to see a great blog like this one these days..

    Reply
  9. Letha Beyrer

    HurrahWow! FinallyAt lastAfter allIn the end I got a blogweblogwebpagewebsiteweb site from where I canbe able toknow how tobe capable of reallyactuallyin facttrulygenuinely takegetobtain usefulhelpfulvaluable datainformationfacts regardingconcerning my study and knowledge.

    Reply
  10. Web Design

    We are a group of volunteers and opening a new scheme in our community. Your web site provided us with valuable info to work on. You have done a formidable job and our whole community will be grateful to you.

    Reply
  11. Tiny Oury

    HowdyHi thereHey thereHiHelloHey would you mind statingsharing which blog platform you’re working withusing? I’m lookingplanninggoing to start my own blog in the near futuresoon but I’m having a toughdifficulthard time making a decisionselectingchoosingdeciding between BlogEngine/Wordpress/B2evolution and Drupal. The reason I ask is because your design and styledesignlayout seems different then most blogs and I’m looking for something completely uniqueunique. P.S My apologiesApologiesSorry for gettingbeing off-topic but I had to ask!

    Reply
  12. Dating

    Great write-up, I’m normal visitor of one’s blog, maintain up the excellent operate, and It’s going to be a regular visitor for a long time.

    Reply
  13. Legal

    Wow, incredible blog layout! How long have you been blogging for? you make blogging look easy. The overall look of your website is fantastic, as well as the content!

    Reply
  14. Travel & Leisure

    This is really interesting, You’re a very skilled blogger. I’ve joined your rss feed and look forward to seeking more of your great post. Also, I’ve shared your website in my social networks!

    Reply
  15. Tractor Workshop Manuals

    I feel as you could probably teach a category regarding how to create a great blog. That is fantastic! I must say, what really got me was your design. You certainly learn how to make your website more than just a rant about an issue. Youve caused it to be feasible for people to connect. Good for you, because not that lots of people know very well what theyre doing.

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *