#5giornia5stelle 112° puntata, 10 marzo 2017 (10-03-2017)

By | marzo 10, 2017

#5giornia5stelle 112° puntata, 10 marzo 2017 (10-03-2017)

Il tribunale di Livorno ha ufficialmente dichiarato che Aamps, l’azienda della raccolta dei rifiuti della città labronica, è fuori pericolo. Si conclude così la tormentata vicenda che ha visto finire il sindaco di Livorno, Filippo Nogarin, sulle cronache di tutti i media nel novembre del 2015. Un attacco senza precedenti, almeno prima dell’avvento della Raggi al Campidoglio. Ebbene ha avuto ragione Nogarin e l’azienda che a causa del PD aveva debiti per quasi 50 milioni di euro è stata risanata grazie al concordato preventivo proposto dalla giunta pentastellata livornese.

Si apre come meglio non poteva questo numero di 5giornia5stelle che passa poi ad occuparsi di UE: Gentiloni si è infatti recato alle camere prima di una missione internazionale. Barbara Lezzi e Luigi Di Maio sono stati i portavoce di Senato e Camera di quanto vuole il MoVimento 5 Stelle: abolire i trattati capestro, trasparenza sugli impegni che si intende assumere, chiudere presto questa fallimentare esperienza governativa.

Proprio dalla sede dell’Unione Europea, Bruxelles, la portavoce M5S Laura Ferrara ci spiega la posizione del M5S sui ricongiungimenti familiari dei migranti. Torniamo poi al Senato dove Nunzia Catalfo annuncia l’astensione del MoVimento su un provvedimento che contro la povertà ha solo il nome e pochi spiccioli. La senatrice siciliana accusa il governo di non essersi mai reso davvero disponibile ad affrontare il problema della povertà e che questa legge delega, una nuova prassi che ha ormai di fatto sostituito la decretazione dal momento che esclude la possibilità del Parlamento di entrare nel merito e nel caso emendare, non risolve ed anzi rischia in concreto di proporre in futuro poveri di serie A e di serie B.

Ci spostiamo nelle sale di Montecitorio dove Roberta Lombardi, Paolo Romano e Davide Crippa ci annunciano un prossimo confronto con i vertici TIM data l’assoluta inutilità del confronto parlamentare, peraltro vietata agli occhi ed ai microfoni dei giornalisti. La questione dei diritti negati ai lavoratori dipendenti e delle aziende connesse e l’assenza della trasparenza circa i piani industriali societari per portare internet ad alta velocità in tutto lo stivale rimangono faccende da affrontare ed il MoVimento intende farlo con urgenza.

Sempre alla Camera, ma stavolta in aula, ascoltiamo in rassegna Massimo Baroni denunciare i recenti tagli alle politiche sociali e alla Sanità, Alberto Zolezzi sulla tardiva riforma della protezione civile che ha visto l’astensione del MoVimento 5 Stelle ed Emiliano Scagliusi circa l’impegno dei militari italiani all’estero che non tutela gli interessi della nazione ed impoverisce la salvaguardia della difesa interna.

Il nostro appuntamento settimanale chiude con un doveroso omaggio alle donne per l’8 marzo.

Buon fine settimana.


Clicca qui! Scarica, stampa e diffondi il magazine che racconta ogni settimana tutto quello che succede in Parlamento, e che la TV non dice!

5giornia5stelle va in onda anche su TeleAmbiente – visibile sul canale 78 del digitale terrestre a Roma, Pescara e Perugia e sul canale 218 a Milano – a questi orari: Lunedì 15:30, Martedì 03:30 – 9:30, Mercoledì 12:40 – 9:30, Giovedì 03:00 – 13:30, Venerdì 21:50, Sabato 20:00, Domenica 18:10
Source: Movimento5stelle – parlamento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *