Mirabelli: Confronto con Confindustria su codice antimafia, opposizione incomprensibile

By | ottobre 5, 2017

Mirabelli: Confronto con Confindustria su codice antimafia, opposizione incomprensibile

“Le polemiche contro il nuovo Codice Antimafia sono francamente incomprensibili. E’ una legge che migliora l’ordinamento sui beni confiscati, raccogliendo molte delle richieste fatte dalle associazioni, e che riorganizza l’Agenzia e la gestione dei beni. Io difendo anche l’articolo 1. Questa non è una legge liberticida, ma più garantista rispetto alle norme vigenti finora. Sorprende davvero il polverone scoppiato ora, a 3 anni e mezzo dall’inizio del dibattito parlamentare”. Lo ha detto il senatore Franco Mirabelli, capogruppo del Pd nella Commissione Antimafia, al convegno “Contrasto alle mafie: gli strumenti nella dimensione istituzionale nazionale e regionale” che si è svolto al Senato.
“La confisca dei beni in caso di corruzione – ha proseguito Mirabelli – è disposta da un organo collegiale, sulla base di un indizio di colpevolezza, nell’ambito di un confronto, con possibilità di ricorso. Le garanzie per l’imputato, dunque, aumentano. Anche l’opposizione delle imprese è incomprensibile: il nuovo Codice prevede la possibilità per l’azienda di sostituire un amministratore coinvolto dalla criminalità organizzata, senza perdere l’appalto. Credo che su questo punto – conclude Mirabelli – dovremo avere un chiarimento con Confindustria”.

Mirabelli: Confronto con Confindustria su codice antimafia, opposizione incomprensibile su Senatori PD.

Source: Senatori PD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *