La pericolosa escalation di minacce della Turchia alla Grecia di Tsipras

By | aprile 22, 2018

La pericolosa escalation di minacce della Turchia alla Grecia di Tsipras

La Turchia non perde occasione per dimostrare la sua durezza e la sua cattiveria. Non può essere diversamente, per un paese che sta diventando sempre più lo specchio delle fanatiche ossessioni del suo Presidente. Erdogan, ha innescato una vera persecuzione ai danni della Grecia che si manifesta in mille modi e con mille facce. Ha dimostrato il suo pugno e pensiero duro nei riguardi delle istituzioni di Atene anche durante la sua recente visita in Grecia. Una visita che, seppur abbia rappresentato un momento storico perché di fatto riapriva le relazioni politiche tra i due paese, è caduta in una fase delicata per l’Europa che si trova a gestire una grave emergenza migratoria che solo l’accordo col paese della mezza luna ha contribuito a tamponare.

di Daniela Sansone

Un accordo pesante, perché Erdogan al tavolo della negoziazione non ha mancato di far pesare le sue richieste e l’accelerazione delle procedure per l’ingresso del paese nell’Unione Europea. Una accelerazione che potrebbe e dovrebbe essere messa duramente in discussione, perché nei suoi comportamenti la Turchia non si rivela rispettosa dei principi che sono posti a fondamento della stessa Europa. Lo ha dimostrato con le epurazioni compiute dopo il tentato colpo di Stato e lo sta dimostrando con una dura, estenuante “lotta” contro la Grecia, sua rivale storica. Un giornalista turco, che vive e lavora a Washington, ha detto chiaramente in un suo articolo che la Turchia andrebbe fermata. Non ci sono solo questioni storiche ancora in gioco ma anche questioni economiche “giustificherebbero” le scelte di Ankara. Ma è chiaro che ci si trova davanti all’ingiustificabile.

Da un mese, la Grecia sta cercando in tutti modi consentiti dalla prassi internazionale, di far tornare a casa due soldati che sono trattenuti in Turchia, Aggelos Mitretodis e Dimitrios Kouklatzis che hanno attraversato il confine tra Grecia e Turchia nella provincia di Edirne il 2 marzo e sostengono di essersi persi a causa della nebbia. Da quel giorno sono in carcere in attesa di processo.  Il governo greco ha fatto di tutto per far rientrare in patria i due in occasione della Pasqua Ortodossa. Proprio i militari, nel giorno di Pasqua, hanno allestito un piccolo tavolino per i  colleghi ingiustamente detenuti nella stanza dove erano riuniti per consumare il pranzo pasquale. In questi giorni, il Parlamento Europeo ha approvato la risoluzione B8 0194/2018, intitolata “Violazione dei diritti umani e dello stato di diritto nel caso dei due soldati greci arrestati e detenuti in Turchia” con 607 voti favorevoli, 7 contrari e 18 astenuti. L’adozione della risoluzione, è, usando le parole di Dimitris Papadimoulis, “un forte schiaffo ad Erdogan per le sue azioni arbitrarie che violano lo stato di diritto e le regole del diritto internazionale”. Ma è anche un lavoro collettaneo, in cui lo spirito e la solidarietà nazionale hanno prevalso su qualunque ideologia. Il presidente turco, non è mai apparso turbato dalla detenzione ingiusta che sta facendo scontare ai due greci e non ha esitato a dichiarare che  la Turchia è uno “stato di diritto” dove la magistratura farà il suo lavoro. Sembra una contraddizione in termini, parlare di stato di diritto quando in realtà la Turchia non rispetta alcun diritto fondamentale.

L’ultimo episodio, in ordine di tempo, perpetrato da Ankara nei riguardi della Grecia è avvenuto pochi giorni fa: una dura provocazione al Premier Alexis Tsipras. Nel pomeriggio di martedì, mentre il capo del governo di Atene era in visita nelle isole di Kastellorizo e di Ro, l’aereo che ospitava sia lui che l’ ammiraglio capo delle forze armate greche Evangelos Apostolakis è stato infastidito da due F16 turchi. I due caccia turchi volavano ad un’altitudine di 10.000 piedi e hanno chiesto al pilota greco, che in quel momento si trovava a 1.500 piedi, di fornire i dettagli del volo. Il pilota ha informato prontamente il primo ministro e l’aviazione greca, che ha subito inviato due Mirage, consentendo la messa in fuga degli aerei di Ankara. Per la prima volta, una azione di disturbo avviene nei riguardi del capo dell’esecutivo greco. La visita del premier greco aveva un valore simbolico, perché, ventiquattro ore prima, la guardia costiera turca aveva inviato le sue motovedette per rimuovere delle bandiere greche che erano state impiantate su alcune isole vicine. Durante la sua visita ai militari di stanza a Ro, Tsipras aveva ripetuto che la Grecia difenderà sempre i suoi diritti sovrani, da un punto all’altro del paese. Lo farà sempre nel rispetto delle regole del diritto internazionale e consapevole che non sempre i vicini si comportano nella maniera adeguata. Il ministero della difesa greco, in risposta alla provocazione turca ha trasmesso al governo di Ankara un “messaggio di cooperazione e di convivenza pacifica”.

La Turchia, si sta avviando ad un nuovo processo elettorale con le nuove regole che sono state imposte da Erdogan e che di fatto rafforzeranno in via definitiva i suoi poteri. Annullando definitivamente l’opposizione parlamentare e concentrando nelle sue mani quasi tutti i poteri. Il nuovo corso della politica turca che scaturirà dalle urne il 24 giugno dovrà far riflettere molto i politici a Bruxelles. Un paese storicamente definito “cattivo” non può pretendere di sedersi ai tavoli europei, al pari di stati che hanno recepito nelle loro costituzioni principi fondamentali che lei stessa rinnega o calpesta. Non bastano le semplici prese di posizione.

No visits yet

L’articolo La pericolosa escalation di minacce della Turchia alla Grecia di Tsipras proviene da .

Source: Sinistra In europa

21 thoughts on “La pericolosa escalation di minacce della Turchia alla Grecia di Tsipras

  1. directory

    I just want to mention I am beginner to blogging and actually liked your page. Likely I’m want to bookmark your site . You certainly come with wonderful article content. Many thanks for revealing your webpage.

    Reply
  2. John Deere Diagnostic and Test Manuals

    I simply had to thank you very much yet again. I am not sure the things that I would have sorted out in the absence of the tactics documented by you regarding such area. It was before a real challenging scenario in my view, however , discovering a new well-written technique you handled it forced me to cry over joy. I’m just grateful for this support and as well , pray you realize what an amazing job you’re doing teaching the others with the aid of your webpage. I’m certain you haven’t encountered all of us.

    Reply
  3. Metroclick Rent New York Photo Booths

    MetroClick specializes in building completely interactive products like Photo Booth for rental or sale, Touch Screen Kiosks, Large Touch Screen Displays , Monitors, Digital Signages and experiences. With our own hardware production facility and in-house software development teams, we are able to achieve the highest level of customization and versatility for Photo Booths, Touch Screen Kiosks, Touch Screen Monitors and Digital Signage. Visit MetroClick at http://www.metroclick.com/ or , 121 Varick St, New York, NY 10013, +1 646-843-0888

    Reply
  4. Faytech North America Touch Screen Computers

    Faytech North America is a touch screen Manufacturer of both monitors and pcs. They specialize in the design, development, manufacturing and marketing of Capacitive touch screen, Resistive touch screen, Industrial touch screen, IP65 touch screen, touchscreen monitors and integrated touchscreen PCs. Contact them at http://www.faytech.us, 121 Varick Street, New York, NY 10013, +1 646 205 3214

    Reply
  5. John Deere Service Manuals

    Wow I absolutely adore her! She is gosh darn beautiful plus a really good actor. I don’t think the show V is all that good, but I watch it anyway just so I can see Morena Baccarin. And I don’t know if you’ve ever seen her do an interview but she is also rather comical and its all so natural for her. I personally never even heard of her before The V, now I’ll watch anything she’s on.

    Reply
  6. treadmill

    Very efficiently written article. It will be useful to everyone who utilizes it, as well as me. Keep up the good work – i will definitely read more posts.

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *