25 Aprile, il tempo della libertà

By | aprile 25, 2018

25 Aprile, il tempo della libertà
Copertina sito web 25 aprile 2018

25 aprile. Dopo più di 70 anni forse  qualcuno potrebbe obiettare che quella di oggi non è altro che un rito stanco, insomma, una formalità da svolgere e richiudere nel cassetto della memoria patria. Per qualcun altro, invece, questa data ha senso soltanto per le divisioni che crea (e anche quest’anno ce ne sono, purtroppo): una data come strumento di battaglia politica del momento.

Eppure c’è un altro modo di vivere questo 25 aprile, un modo semplice e al tempo stesso alto, ed è quello di riconoscere in questa data la qualità più grande e più bella del tempo presente: la libertà. Ci sono un paio di righe del Grande Fratello di George Orwell che spiegano davvero cos’è la libertà: “La libertà consiste nella libertà di dire che due più due fanno quattro. Se è concessa questa libertà, ne seguono tutte le altre”. Libertà di esprimere il proprio pensiero. Libertà di votare il partito che si vuole. Libertà di indossare i vestiti che si desidera. Libertà di leggere il giornale preferito. Libertà di dire “sì” o “no”. Libertà di amare chi si vuole. Libertà di pregare il proprio dio. Possono sembrare, dopo 70 anni, libertà banali, quasi ordinarie. Ma non è così. Non è scontato essere liberi né è scontata la democrazia, tutt’altro.

La lezione più grande del 25 aprile, nella quale tutti dovremmo riconoscerci, al di là del partito che votiamo o dell’idea politica che abbracciamo, è questa: il diritto prezioso alla libertà non è un regalo al popolo, non è dovuto, non è una mancia di qualche potente o di qualche governo. E’ una strada difficile, come la Resistenza ha dimostrato, spesso dolorosa e tragica, che si deve percorrere insieme, poiché la libertà non si concede all’uno per negarla all’altra. Essa è diritto universale, qui e altrove, diritto di donne e di uomini, al di là dei confini nazionali, delle tradizioni religiose, dei sistemi politici, dei colori della pelle, al di là dell’età o del censo.

La libertà non aspetta altro che essere conquistata e vissuta: questo, prima di tutto, il 25 aprile ci ha insegnato.

L’articolo 25 Aprile, il tempo della libertà proviene da Partito Democratico.

Source: Partito Democratico

9 thoughts on “25 Aprile, il tempo della libertà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *